CRISALIDE_Antologia

CRISALIDE_Antologia - Un'estate perfetta

Clicca qui per acquistare una copia di Crisalide, antologia di altissimo livello che contiene anche un racconto scritto da me!

Home » Manifestazioni & Concorsi

Manifestazioni & Concorsi


Intervista con Cassandra Nudo

Cassandra Nudo risponde ad alcune domande riguardanti il suo interesse per la letteratura. Intervista tratta dal sito http://operauno.wordpress.com. Clicca qui

Lei è una persona molto attiva: dirige uno studio professionale e svolge attività sportiva. Come riesce a conciliare la passione per la scrittura con gli altri interessi?

In effetti a volte è davvero dura riuscire a fare tutto, bene ed in linea con le tempistiche richieste, ma tutto sommato svolgendo tutte attività che mi piacciono e che svolgo con passione riesco a fare tutto, o quasi… E per riuscirci è fondamentale per me organizzarmi le giornate in anticipo, in modo da eliminare i tempi morti ed ottimizzare le ore lavorative presenti in una giornata tipo. Ovviamente il tempo maggiore è dedicato all’attività da ingegnere, allo sport dedico la pausa pranzo ed i week end invernali, per la scrittura sono riservate le sere e molto spesso i mesi estivi.

Da cosa trae ispirazione per i suoi scritti?

Spesso trovo l’ispirazione nelle situazioni più impensabili, per esempio mentre faccio la spesa o seguo un corso di aggiornamento. Qualunque cosa colpisca la mia attenzione per un motivo qualunque può trasformarsi in una preziosa fonte di ispirazione. Sicuramente stare in mezzo alle persone mi aiuta a creare personaggi vari e abbastanza credibili.

Lei ha pubblicato un romanzo, “Un’estate perfetta”. In quanto tempo lo ha scritto? Ha avuto difficoltà per trovare il tempo necessario?

La storia di questo romanzo è molto travagliata, nel senso che ho impiegato diversi anni per terminarlo. Lo iniziai durante gli anni del liceo, ma l’ispirazione mi abbandonò a metà strada. Qualche anno dopo nella mia mente avevo scritto tutta la storia, ma gli anni dell’università non mi hanno lasciato il tempo per scriverla materialmente. Nel 2010 rimasi qualche mese senza lavoro e ne approfittai per realizzare il mio sogno, cioè dare alla luce il mio romanzo, sudatissimo.

Ha in preparazione altre opere? Come si svilupperà in futuro la sua attività di scrittrice?

Proprio in questo periodo sto iniziando un nuovo romanzo, è ancora prestissimo per qualunque tipo di anticipazione, posso solo dire che la protagonista sarà di nuovo Giulia, la stessa del romanzo “Un’estate perfetta”, sarà solo un po’ cresciuta e si troverà a vivere in ambienti molto diversi dai precedenti. In futuro vorrei orientarmi anche sui racconti brevi, è faticoso trovare il tempo per scrivere veri e propri romanzi, ma la passione per la scrittura e la fantasia sono sempre vive in me, quindi credo che con i racconti potrò avere maggiori possibilità di nuove creazioni letterarie.

Ha un sogno nel cassetto per quanto riguarda la letteratura?

Come accennato in precedenza, mi piacerebbe riuscire a scrivere una raccolta di romanzi brevi, magari non solo incentrati sul genere giallo. Ma il sogno nel cassetto è quello di riuscire, prima o poi, a vincere un concorso nazionale di un certo livello.

Quali sono gli scrittori che le piacciono di più? Quali generi letterari preferisce?

Il mio genere preferito è senza dubbio il giallo, di conseguenza anche i miei scrittori preferiti scrivono gialli. Le mie preferenze in assoluto vanno ad Agatha Christie, che per me rimane senza dubbio la regina di questo genere, davvero insuperabile; ho letto tutti i suoi libri e ogni tanto ne rileggo qualcuno. Tra gli autori contemporanei, mi piacciono molto Patricia Cornwell, Kathy Reichs, Elizabeth George ed il nostro Giorgio Faletti.

Cosa pensa delle letteratura contemporanea se la confronta a quella classica?

Non sono mai stata una grande appassionata di letteratura classica, un po’ me ne vergogno ma oltre i libri che ho letto durante il liceo poi non sono più riuscita a leggerne altri. Non mi permetto nemmeno lontanamente di affermare che la letteratura classica non sia interessante o scritta male, semplicemente non riesco proprio ad appassionarmi. La letteratura contemporanea, d’altro canto, ha il pregio/difetto di essere creata da chiunque, nel senso che ormai tutti possiamo scrivere e pubblicare qualcosa, soprattutto tramite l’autopubblicazione. Di conseguenza potrebbe risultare difficile trovare scritti di qualità.

Come è stato il suo impatto con il mondo editoriale? Come è arrivata alla pubblicazione del suo primo libro?

Prima di terminare il mio romanzo non sapevo assolutamente nulla del mondo editoriale, e poi all’improvviso mi sono trovata catapultata in questo mondo che è davvero vario e difficile. Le case editrici proliferano di giorno in giorno e tramite il web è possibile contattarle praticamente tutte. Ammetto che per una scrittrice esordiente è davvero difficile farsi strada e cercare la soluzione migliore. Personalmente prima di arrivare alla pubblicazione ho provato diverse strade, contattato numerosi editori, ricevuto e rifiutato diverse proposte. Ma alla fine sono riuscita a trovare la soluzione per i miei desideri…

Progetti per il futuro?

Terminare nel più breve tempo possibile il nuovo romanzo appena iniziato e riuscire a promuovere con maggiore successo il mio primo romanzo, “Un’estate perfetta” che è per me un libro davvero importante ma a cui finora non ho dedicato il giusto tempo. Vorrei riuscire a realizzare questi miei due progetti nell’immediato futuro.

Con le sue opere intende lanciare dei messaggi ai lettori? Quali?

Per me la lettura è stata un’occasione di svago e un modo per viaggiare con la fantasia, isolandomi dal mondo esterno e creando un mondo tutto mio. Spesso, soprattutto da adolescente, mi immedesimavo nei personaggi dei libri che leggevo o li consideravo degli amici. Ecco, vorrei riuscire anche con i miei libri ad aiutare il lettore ad estraniarsi per un po’ dai problemi quotidiani, che purtroppo in questo periodo sono davvero tanti, per tutti.

INTERVISTA A CASSANDRA NUDO, AUTRICE DEL LIBRO UN'ESTATE PERFETTA

Intervista tratta dal sito www.recensionilibri.org
Per leggere l'intervista sul sito clicca qui


- Quando nasce la sua passione per il genere letterario giallo? 

Il genere letterario giallo è da sempre quello che mi ha appassionato maggiormente, anche da bambina andavo alla ricerca di storie e situazioni con suspence e colpo di scena finale, ricordo che quando ho iniziato a leggere i primi libri divoravo i gialli mentre per gli altri generi la mia lettura procedeva molto a rilento.

- Ci sono dei libri che ritiene punti di riferimento per la sua scrittura?

Ritengo che la regina dei gialli sia Agatha Christie, davvero insuperabile e ineguagliabile, e avendo letto tutti i suoi libri credo che sia ovvio ritenerla il mio punto di riferimento principale.

- Lei nel suo primo libro, “Un’estate perfetta” narra la storia di Giulia, una ragazza molto sveglia, attenta e vivace che, durante un’estate trascorsa nella casa in montagna con tutta la sua famiglia, indaga sulla inaspettata morte della nonna, avvenuta in circostanze misteriose, poichè convinta che si tratti di un assassinio. Mentre scriveva ha mai cambiato idea sullo svolgimento della narrazione?

Per completare il libro ho impiegato diversi anni, quasi dieci, poiché la stesura è stata interrotta più volte per diverso tempo. Ma le interruzioni non sono state dovute a mancanza di ispirazione o al cosiddetto ‘blocco dello scrittore’, quanto piuttosto a una mancanza materiale di tempo per mettere nero su bianco tutta la vicenda, in quanto fin dall’inizio avevo in mente ben chiara tutta l’architettura della storia, i personaggi, gli avvenimenti principali e il colpo di scena finale. Qualche cambiamento in corso d’opera è stato apportato rispetto all’idea iniziale ma solo riguardo a piccoli particolari, ad esempio ho introdotto qualche personaggio che inizialmente non era previsto.

- Come definirebbe, con una frase, il suo libro?

Il racconto dell’estate perfetta che ogni giallista degno di questo nome desiderebbe trascorrere!

- Ha progetti per il futuro? Ha intenzione di scrivere un libro di diverso genere rispetto al giallo?

In mente avrei diversi progetti per il futuro, vorrei scrivere un altro giallo poiché è il genere a me più familiare e che credo di saper gestire discretamente, ma vorrei anche scrivere un libro autobiografico sulla mia carriera arbitrale, ma per motivi di lavoro ancora non sono riuscita a pianificare la nascita di un nuovo libro…

 

Premio letterario 'Un Libro Amico amico per l'Inverno'


COMUNICATO STAMPA


Un concorso letterario, nato nel Sud e coinvolge quasi 1300 scrittori, apre la  speranza: quella di vedere la Calabria aprirsi ad una nuova forma di cultura.

Il 24 marzo la cerimonia della premiazione, che avverrà ad Altilia, nell’ex Convento cinquecentesco dei frati cappuccini minori, alla presenza del Sindaco Pasquale De Rose, di esponenti del consiglio regionale e della provincia, sponsors privilegiati di questo premio letterario che onora la Calabria.E’ stato rivolto l’invito anche al presidente Corrado Calabrò che, oltre ad essere l’uomo di spessore politico che tutti conoscono è anche un poeta e scrittore, vanto della letteratura italiana di oggi.

Che la famiglia GueCi, da cui viene il nome dell’Associazione, non voglia confrontarsi con nomi celebri come Alberti, o il comune di Altilia con quelli Viareggio, Rimini, Pontremoli o altre sedi più o meno note di premi letterari, è evidente, ma il vero merito è stato quello di proporre la Calabria, in un momento difficile come quello che stiamo vivendo, in campo nazionale, con umiltà, inviando un messaggio semplice ma completo: Un Libro Amico per L’inverno.

1300 persone hanno risposto… non 1300 passanti ma gente che crede in una realtà fatta di emozioni che trasportano qualcosa di più importante di una differenza etnica, quelle stesse emozioni che fanno di un paese la sua civiltà.

Alle cerimonia sarà presente Marco Caputi con il  messaggio e le emozioni di un uomo che ha programmato la sua fine, andandosene senza disturbare, ma solo per raccontare l’importanza di un diritto d scelta che nessuno può condizionare. L’autore, romano ma che vive ad Anzio, è reduce da una carriera di giornalista e vince il primo premio con ”L’ Urlo ed il Sussurro” delle Edizioni Romana Editrice, 200 pagine di una trasparenza incredibile alla ricerca  del non dolore.

Il secondo premio a  Stefania Jade Trucchi, psicoterapeuta romana, per “Il Candore di un’Anima” edito da Sperling & Kupfer; delicato e commovente percorso di un’anima alla ricerca dell’amore inteso nella semplice ma meravigliosa emozione che da senso alla vita. L’autrice, viene da diverse esperienze nel mondo editoriale e, pur dedicandosi alla famiglia e ai tre figli, è sempre alla ricerca del filo conduttore delle emozioni trasmesse e ricevute. Emozioni e sensazioni in ogni espressione legano la mente e l’anima al corpo con profumi intensi che la natura ha elargito perché nella musica della vita le note si rincorressero tra gli aromi quindi non è per caso che ha aperto anche un enoteca nel centro di Roma.

Il terzo premio a Domenico Americo che risiede a Lavirago in provincia di Pavia, per “Only You” edito da Albatros. L’amore tra Dave, ragazzo introverso vittima di dipendenza dalla  madre, ed Ewa che vive un’esistenza burrascosa si snoda al suono della famosa canzone cantata dai Platters che ha visto sbocciare amori in ogni parte del mondo, Americo conduce il lettore lungo il percorso di questa storia avvincente e magistralmente scritta. Si percepisce all’inizio anche una sorta di autobiografia di un uomo che cerca di capire la parte migliore del suo io, dedicata per anni dalla sua professione di cancelliere, per poterla raccontare. Ha in preparazione un altro romanzo di fantascienza a cui auguriamo nuovi successi.

Due premi speciali della giuria a Emilio Brancadoro per il suo “Il bambino che ride alle statue” edizioni Kimerik e “Dio non produce scarti” di Matteo Donati edito da EMI. Due premi speciali della giuria dei lettori: uno a Rocco Giuseppe Greco per “L’ultima Brigantessa”e l’altro a Vincent Seneca per “E adesso mi riscatto”.

Premio speciale presidente a Diego Vian con “Fornarino”

Quaranta menzioni speciali edizione 2012 completano la rosa degli Autori prescelti

Un ringraziamento particolare va alla scrittrice e poetessa Anna Laura Cittadino che, con la sua dedizione, professionalità e amore della cultura al servizio del Paese, consegna alla Calabria un momento letterario che non va dimenticato 

 

 

 

 

 

Comunicato stampa GueCi 12 Marzo 2012

 

Associazione Culturale  GueCi – C/da Macchialonga, 26-87036 Rende (Cs)
Web Site
www.gueciass.altervista.org
E-mail
associazionegueci@virgilio.it
Te. 0984-446549-  349.1853833-   333.1974647.  

Un'estate perfetta in Vetrina delle emozioni

Clicca qui per visionare la pagina del sito Vetrina delle emozioni dedicata ad Un'estate perfetta!

PREMIO LETTERARIO NAZIONALE "UN LIBRO AMICO PER L'INVERNO"

Un'estate perfetta inserita tra le 50 opere finaliste (su 1.273 partecipanti) del PREMIO LETTERARIO NAZIONALE " UN LIBRO AMICO PER L'INVERNO". Clicca qui per saperne di più.

PREMIO LETTERARIO NAZIONALE "UN LIBRO AMICO PER L'INVERNO"

Selezionate le 50 Opere Finaliste su 1.273 opere pervenute..

Le Opere Selezionate vengono pubblicate qui di seguito senza graduatoria di merito.

Il candore di un’anima   Stefania Jade Trucchi-Sperling &Kupfer Editori
Johnny Palmer (delitto non commesso)  Pompeo Stillo-Aletti Editore
Sulla via di Zara- Mariella Epifani-Albatros
Il segreto di Itza Takil  Dora Millaci-Edizioni Akkuaria
Tre metri sotto il mare Gabriele Fabiani-CSA Editrice
L’urlo ed il sussurro   Marco Caputi- Romana Editrice
L’uomo che doveva comperare Cuba    Franco Neti-Albatros
Only you   Domenico Americo-Albatros
Fino a quel faro che chiamasti Amore   Carlo Bramanti-Montedit
E adesso mi riscatto  Vincent Seneca-Albatros
Il bambino che ride alle statue di Emilio Brancadoro-Kimerik
La voce del silenzio – Sara De Bartolo
Tutto il dolore possibile - Anna Maria Borella -Davide Zedda Editore
Sshh- Edoardo  Donnini-Albatros
Fornarino -Diego Vian-Albatros
Errori di valutazione di Paola Pica. Auto-pubblicato
Per sempre vol.1-2  Valentina   Vitaljic- Albatros
Dio non produce scarti  Matteo Donati-GESP
L’ultima brigantessa- Rocco Giuseppe Greco- Marco Valerio Edizioni
Guarigioni- Giuseppe Burattin-Albatros
L’oblio degli anni vuoti   Irene Piccotti.Kimerik  
La vita a piccoli passi - Laura Pavia-Pilgrim Edizioni
I vecchi una volta avevano cinquant’anni -Antonio Crisafi-Kimerik
Il castello del cuore  Flavio Nimpo-falco Editore
Le macchie dell’anima- Giulia Scarlett-Albatros
Impronte sulla sabbia Domenico Nava- il mio libro.it
Chandra  Gaia Zuccolotto-Albatros
Figli del destino Isabella Abatantuono- Garcia Edizioni
La beffa di una morte organizzata Francesco Garofalo-Edizioni Erranti
La polvere degli occhi Aldo Mazza-Calabria Letteraria Editrice
Liebesleid (cuore innamorato)  Ileana Tudor-Massetti Rodella Editori
Una vita difficile –Vittorio Sartarelli_ Albatros
Un’estate perfetta –Cassandra Nudo- Seneca Edizioni
Cuore di donna- Ornella Mirabelli- Pellegrini Editore
Nuove piccole storie- Giacomo Guglielmelli- Falco editore.
Ametista (Il calore della neve) Jlenia Sanfilippo-Kimerik
Lettere a Maria Luisa  Vittorio Cimino-Albatros
Kocci  di vita-  Silvana Famiani- Albatros
Prima o poi- Maria Panico-Albatros
Il sorriso rubato –Rosaria Minosa-Albatros
La ballata delle passioni infami –Francesca Petrino-Albatros
Penne d’aquila –Susanna  Polimanti –Kimerik
Il tuo angelo custode – Marco  Zampilli-Albatros
Cuore di cometa – Lodovico  Marchisio-Neos Edizioni
Di- Paolo  Montaldo -La Riflessione Davide Zedda Editore
Quella notte- Luisa Bolleri -Ibiskos Editrice Risolo
Il cammino di Dante-Caterina Misitano- Pellegrini Editore
Quattro stagioni- Nuccia Monaco- Falco Editore
Opere Finaliste fuori concorso
Ditti e mali ditti di Ciccio De Rose
Il Calabrese e la difficile ricerca del Bene Comune Carlo Rinaldo

La Giuria prosegue per decretare ai primi di marzo la graduatoria finale.
***

Gli Autori delle Opere finaliste dovranno inviare l'immagine di copertina della propria Opera in formato jpg tramite e-mail   ufficiostampagueci@libero.it al fine di realizzare un book trailer che verrà proiettato durante la cerimonia di premiazione che si terrà sabato 24 marzo,ore 17.00 Centro Polifunzionale (ex convento) Altilia (CS)